NEWS

22 Maggio 2020

EMERGENZA CORONAVIRUS – EFFETTUATO LO SCREENING SULLA CATEGORIA BRACCIANTI

Continua senza sosta l’attività di screening sull’intero territorio di Giffoni Valle Piana. Dopo i 500 tamponi effettuati alla Giffoni Multimedia Valley nelle scorse settimane e i test sui commercianti dell’area mercatale per avere un quadro chiaro della situazione epidemiologica, nei giorni scorsi sono continuati i controlli sulla popolazione giffonese.

Presso l’Antica Ramiera, i volontari del locale comitato della Croce Rossa hanno sottoposto a test rapido la categoria dei braccianti, impegnati durante la Fase-1 per garantire la filiera agro-alimentare e maggiormente esposto al pericolo di contagio da Covid-19. I 100 test effettuati hanno dato tutti esito negativo.

“Una nuova buona notizia per l’intera Città – ha comunicato il Sindaco Antonio Giuliano -. Un impegno preso e mantenuto nel minor tempo possibile, segnale dell’attenzione forte rivolta verso una delle classi maggiormente esposte al rischio durante la Fase-1, dopo lo screening di massa effettuato sulla popolazione alla Multimedia Valley e i controlli sui commercianti dell’area mercatale. Giffoni dunque non presenta al momento casi o rischi di contagio da Covid-19. Tutto questo non deve farci abbassare la guardia: solo con la grande responsabilità e il rispetto delle regole tenuto fino ad ora possiamo tenere lontano ogni pericolo dalla nostra Città”.

Ultimi articoli

NEWS 8 Aprile 2021

DIGITALIZZAZIONE, ONLINE LA PIATTAFORMA PER IL SUAP. IL SINDACO GIULIANO: “SNELLIRE LA BUROCRAZIA E RENDERE  PIU’ RAPIDO IL DIALOGO FRA CITTADINI E TECNICI”

Il Comune di Giffoni Valle Piana compie un nuovo passo verso la digitalizzazione dei propri servizi.

ORDINANZE 31 Marzo 2021

ORDINANZA SINDACALE N.1 DEL 31 MARZO 2021 – MISURE URGENTI PER FRONTEGGIARE L’EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19

Con l’Ordinanza Sindacale n.1 del 31 Marzo 2021, il Sindaco Antonio Giuliano ORDINA – per i giorni Domenica 4 aprile (Santa Pasqua) e Lunedì 5 aprile (Lunedì dell’Angelo) 2021 la chiusura al pubblico di tutte le attività commerciali, comprese quelle di generi alimentari (supermercati, macellerie, bar e similari), ad eccezione delle attività di vendita di carburante per autotrazione, di combustibile per uso domestico e per riscaldamento, delle edicole, dei tabaccai, dei fiorai, delle farmacie e delle parafarmacie; – è consentita la sola vendita per asporto e consegna a domicilio di prodotti alimentari legati alla ristorazione (ristoranti, pizzerie, paninoteche, pasticcerie, ecc.

torna all'inizio del contenuto