NEWS

15 Aprile 2020

PIANO DI ASSESTAMENTO FORESTALE: LA REGIONE FINANZIA GIFFONI VALLE PIANA CON UN CONTRIBUTO DI 173MILA EURO

La Regione Campania finanzia il Piano di Assestamento Forestale del comune di Giffoni Valle Piana. Ai sensi del PSR Campania 2014-2020, in attuazione del Bando emanato con DRD n.33 del 18/07/2017 per la Tipologia di Intervento 8.5.1. “Sostegno agli investimenti destinati ad accrescere la resilenza ed il pregio ambientale degli ecosistemi forestali”, il comune di Giffoni Valle Piana è stato indicato beneficiario della somma di circa 173mila euro.

 

Il progetto, portato avanti con forza dall’Assessore esterno con delega al patrimonio boschivo, Diego Faino, con il supporto del consigliere Maria Volpe, permetterà dunque di poter redigere un piano di gestione dei boschi sull’intero territorio comunale.

 

Un nuovo grande successo per la nostra Città”, il commento del Sindaco Antonio Giuliano. “Desidero ringraziare in primis l’assessore Diego Faino oltre che il consigliere Maria Volpe che tanto si sono prodigati per la realizzazione di questo progetto di cui oggi l’intera Città di Giffoni ne raccoglie i frutti”.

 

“Sono orgoglioso di poter condividere questo importante risultato raggiunto – ha dichiarato l’assessore Diego Faino -. La fase preliminare è stata valutata positivamente dalla Regione Campania e finanziata adesso, a lavoro per il piano operativo”.

Ultimi articoli

NEWS 8 Aprile 2021

DIGITALIZZAZIONE, ONLINE LA PIATTAFORMA PER IL SUAP. IL SINDACO GIULIANO: “SNELLIRE LA BUROCRAZIA E RENDERE  PIU’ RAPIDO IL DIALOGO FRA CITTADINI E TECNICI”

Il Comune di Giffoni Valle Piana compie un nuovo passo verso la digitalizzazione dei propri servizi.

ORDINANZE 31 Marzo 2021

ORDINANZA SINDACALE N.1 DEL 31 MARZO 2021 – MISURE URGENTI PER FRONTEGGIARE L’EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19

Con l’Ordinanza Sindacale n.1 del 31 Marzo 2021, il Sindaco Antonio Giuliano ORDINA – per i giorni Domenica 4 aprile (Santa Pasqua) e Lunedì 5 aprile (Lunedì dell’Angelo) 2021 la chiusura al pubblico di tutte le attività commerciali, comprese quelle di generi alimentari (supermercati, macellerie, bar e similari), ad eccezione delle attività di vendita di carburante per autotrazione, di combustibile per uso domestico e per riscaldamento, delle edicole, dei tabaccai, dei fiorai, delle farmacie e delle parafarmacie; – è consentita la sola vendita per asporto e consegna a domicilio di prodotti alimentari legati alla ristorazione (ristoranti, pizzerie, paninoteche, pasticcerie, ecc.

torna all'inizio del contenuto