NEWS

25 Febbraio 2021

MESSA IN SICUREZZA DEL TERRITORIO, IL COMUNE DI GIFFONI VALLE PIANA FINANZIATO CON 2,5 MILIONI DI EURO. IL SINDACO GIULIANO: “UNA NUOVA VITTORIA”

Con il Decreto del 23 febbraio 2021, il Ministero dell’Interno ha finanziato il comune di Giffoni Valle Piana con la cifra di 2,5 milioni di euro per la realizzazione di tre importantissimi progetti di messa in sicurezza del territorio. L’Amministrazione Comunale picentina, guidata dal Sindaco Antonio Giuliano, è stata inserita tra i comuni a cui spetta il contributo da destinare ad investimenti relativi ad opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio.

Gli interventi previsti nel territorio di Giffoni Valle Piana si concentreranno lungo la strada di collegamento fra la frazione Ornito e la località “San Vittore” (per un totale di 998mila euro),  sull’asse frazione Vassi e la località “I Piani” (progetto stimato sui 500mila euro), e la messa in sicurezza dell’asse di via San Francesco a rischio idraulico (998mila euro il costo dell’opera).

Si tratta di una vittoria per l’intera Città di Giffoni Valle Piana – il commento del Sindaco Antonio Giuliano -. Questi sono i risultati che si ottengono solo grazie ad una progettualità meticolosa ma soprattutto lungimirante. Con questi tre importantissimi progetti garantiremo maggiore sicurezza a tutti i cittadini, intervenendo in diversi punti nevralgici della nostra Città”.

Ultimi articoli

NEWS 8 Aprile 2021

DIGITALIZZAZIONE, ONLINE LA PIATTAFORMA PER IL SUAP. IL SINDACO GIULIANO: “SNELLIRE LA BUROCRAZIA E RENDERE  PIU’ RAPIDO IL DIALOGO FRA CITTADINI E TECNICI”

Il Comune di Giffoni Valle Piana compie un nuovo passo verso la digitalizzazione dei propri servizi.

ORDINANZE 31 Marzo 2021

ORDINANZA SINDACALE N.1 DEL 31 MARZO 2021 – MISURE URGENTI PER FRONTEGGIARE L’EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19

Con l’Ordinanza Sindacale n.1 del 31 Marzo 2021, il Sindaco Antonio Giuliano ORDINA – per i giorni Domenica 4 aprile (Santa Pasqua) e Lunedì 5 aprile (Lunedì dell’Angelo) 2021 la chiusura al pubblico di tutte le attività commerciali, comprese quelle di generi alimentari (supermercati, macellerie, bar e similari), ad eccezione delle attività di vendita di carburante per autotrazione, di combustibile per uso domestico e per riscaldamento, delle edicole, dei tabaccai, dei fiorai, delle farmacie e delle parafarmacie; – è consentita la sola vendita per asporto e consegna a domicilio di prodotti alimentari legati alla ristorazione (ristoranti, pizzerie, paninoteche, pasticcerie, ecc.

torna all'inizio del contenuto