NEWS

6 Luglio 2020

GIFFONI VALLE PIANA INSERITO NEL PROGETTO NAZIONALE “CITTA’ CHE LEGGE”. IL SINDACO GIULIANO: “RICONOSCIMENTO CHE CI INORGOGLISCE”

Nuovo riconoscimento per la Città di Giffoni Valle Piana. Il comune picentino è stato inserito nell’elenco nazionale delle comunità che hanno ottenuto il riconoscimento di “Città che legge” per il biennio 2020/2021.

Un nuovo attestato di stima per la Città giffonese, segnale della grande attenzione riposta dall’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Antonio Giuliano per la diffusione della cultura e la promozione della lettura sul territorio. Il Centro per il libro e la lettura, d’intesa con l’Anci, con la qualifica di “Città che legge” intende riconoscere e sostenere la crescita socio-culturale delle comunità urbane attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva.

“Siamo molto orgogliosi per aver ricevuto questo riconoscimento – le parole del Sindaco Antonio Giuliano -. Ringrazio tutta l’Amministrazione, in sinergia con il Giffoni Opportunity,  per l’ottimo lavoro svolto da proseguire attraverso un la stesura di un “Patto per la Lettura” per rendere Giffoni epicentro della cultura. Un nuovo risultato che testimonia la grande attenzione sul tema, testimoniato anche dal nuovo progetto per la biblioteca comunale creato insieme alle associazioni “Pro Loco” e il “Gabbiano Onlus”.

Ultimi articoli

NEWS 8 Aprile 2021

DIGITALIZZAZIONE, ONLINE LA PIATTAFORMA PER IL SUAP. IL SINDACO GIULIANO: “SNELLIRE LA BUROCRAZIA E RENDERE  PIU’ RAPIDO IL DIALOGO FRA CITTADINI E TECNICI”

Il Comune di Giffoni Valle Piana compie un nuovo passo verso la digitalizzazione dei propri servizi.

ORDINANZE 31 Marzo 2021

ORDINANZA SINDACALE N.1 DEL 31 MARZO 2021 – MISURE URGENTI PER FRONTEGGIARE L’EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19

Con l’Ordinanza Sindacale n.1 del 31 Marzo 2021, il Sindaco Antonio Giuliano ORDINA – per i giorni Domenica 4 aprile (Santa Pasqua) e Lunedì 5 aprile (Lunedì dell’Angelo) 2021 la chiusura al pubblico di tutte le attività commerciali, comprese quelle di generi alimentari (supermercati, macellerie, bar e similari), ad eccezione delle attività di vendita di carburante per autotrazione, di combustibile per uso domestico e per riscaldamento, delle edicole, dei tabaccai, dei fiorai, delle farmacie e delle parafarmacie; – è consentita la sola vendita per asporto e consegna a domicilio di prodotti alimentari legati alla ristorazione (ristoranti, pizzerie, paninoteche, pasticcerie, ecc.

torna all'inizio del contenuto