NEWS

9 Maggio 2019

GIFFONI TEATRO, VENERDI’ 10 MAGGIO LA RAPPRESENTAZIONE “NAPOLI-JUVE? 3 A 0”

In coda alla rassegna teatrale, anche quest’anno Giffoni Teatro presenta l’affiatato gruppo di attori della Compagnia omonima in una nuova creazione teatrale tutta salernitana. Venerdì 10 maggio 2019, alle ore 21:00, la Sala Truffaut di Giffoni Valle Piana ospita “NAPOLI – JUVE? 3 A 0”,una commedia in due atti ed epilogo scritta da Rosario Muro e che fa seguito alla trilogia dello stesso autore, “Ti sognai con i guanti gialli”, “Ma fussechef?” e “Bustarella…con il morto” già rappresentate nelle scorse edizioni con successo e portate in tournee dalla compagnia. “Napoli – Juve ? 3 a 0”, è uno spaccato moderno ed esilarante dell’ambiente partenopeo di modesti impiegati e pensionati, in un continuo rimando di intrecci, episodi e gioco di equivoci: una commedia dell’arte dall’humour partenopeo, anche se in chiave odierna.

LA PIÈCE: La famiglia Rispoli, apparentemente tranquilla e normale, per una serie di episodi e disavventure, si trova improvvisamente, suo malgrado, al centro della notorietà. La protagonista, mamma Carmela, per forti dispiaceri familiari e per l’azione devastante del marito, nullafacente tifosissimo juventino,Pasquale Rispoli, si ammala di una rara forma di esaurimento nervoso. Tra azioni e travestimenti strampalati, in preda a stati ipnotici, Carmela, evocando l’icona Maradona, riesce a indovinare pronostici e risultati di calcio. Il marito in combutta col socio, Tonino Capece in arte palla a centro, pensa bene di sfruttare la situazione avviando una società di scommesse. Gli eventi si succedono con vicende all’apparenza prodigiose che diffondono il mito di Carmela la veggente in tutta la città. Tutti i protagonisti saranno sfiorati dal suo dono miracolistico: i figli Angelina, Giuseppe, Giovanni e la sua procace compagna Miriam Rodríguez, con i loro problemi esistenziali;la loro zia Adelina che dopo trent’anni si riunisce a Vittorio,un suo vecchio e unico amore; la vicina di casa Antonella che affida Silvio, il proprio figlioletto malato, alla “Santa”. Nel racconto comico i personaggi e le vicende si mescolano e si susseguono in una trama divertente che condurrà anche a momenti di struggente malinconia.

I PROTAGONISTI. Interpretano la pièce: Ornella Mele (Adelina Rispoli), Paola Mancino (Carmela la veggente), Ciro Girardi (Pasquale Rispoli),Antonino Muro (Giovanni Rispoli),Roberto Delle Donne (Tonino Capece) Enza Russomando(Angelina Rispoli), Giacomo D’Agostino (Giuseppe Rispoli), Lucia Falciano (Miriam Rodríguez), Pupetta Di Nardo (Antonella Tortora), Marcello Gallo (Vittorio Messere)e Renato Delle Donne (il piccolo Silvio) al primo debutto.
Scene, costumi, light designer e organizzazione a cura della Compagnia Giffoni Teatro.

Produttore esecutivo: Mimma Cafaro. Regia: Rosario Muro.

INFO UTILI Lo spettacolo andrà in scena alle ore 21. I biglietti per assistere al debutto sono disponibili presso il Botteghino della Sala Truffaut. Per informazioni e prenotazioni: Associazione Giffoni Teatro – tel. 339 4611502 – www.giffoniteatro.it –  e-mail: info@giffoniteatro.it;

Ultimi articoli

NEWS 8 Aprile 2021

DIGITALIZZAZIONE, ONLINE LA PIATTAFORMA PER IL SUAP. IL SINDACO GIULIANO: “SNELLIRE LA BUROCRAZIA E RENDERE  PIU’ RAPIDO IL DIALOGO FRA CITTADINI E TECNICI”

Il Comune di Giffoni Valle Piana compie un nuovo passo verso la digitalizzazione dei propri servizi.

ORDINANZE 31 Marzo 2021

ORDINANZA SINDACALE N.1 DEL 31 MARZO 2021 – MISURE URGENTI PER FRONTEGGIARE L’EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19

Con l’Ordinanza Sindacale n.1 del 31 Marzo 2021, il Sindaco Antonio Giuliano ORDINA – per i giorni Domenica 4 aprile (Santa Pasqua) e Lunedì 5 aprile (Lunedì dell’Angelo) 2021 la chiusura al pubblico di tutte le attività commerciali, comprese quelle di generi alimentari (supermercati, macellerie, bar e similari), ad eccezione delle attività di vendita di carburante per autotrazione, di combustibile per uso domestico e per riscaldamento, delle edicole, dei tabaccai, dei fiorai, delle farmacie e delle parafarmacie; – è consentita la sola vendita per asporto e consegna a domicilio di prodotti alimentari legati alla ristorazione (ristoranti, pizzerie, paninoteche, pasticcerie, ecc.

torna all'inizio del contenuto